I Ravens che verranno

La stagione della possibile consacrazione dei Ravens si apre con la spinosa vicenda di Earl Thomas e il dubbio su Dez Bryant


Si può dire tutto sulla preseason dei Baltimore Ravens, tranne che sia stata poco movimentata. Diversi infatti gli episodi che hanno tenuto i reporter americani incollati al Training Camp del Maryland.

Dez ed Earl, due temi caldi a Baltimore

La prima questione calda in casa Ravens è quella di Dez Bryant. La società aveva fatto sapere ai media che il WR tre volte Pro-Bowler si sarebbe allenato con la squadra. Bryant viene da un anno di stop dall’NFL e la sua ultima apparizione ufficiale risale al dicembre 2017.  Dalle prime indiscrezioni emergono ancora dubbi da parte dei dirigenti su un possibile approdo di Dez all’ M&T Bank Stadium. La lunga assenza dai campi e la volontà di affidarsi a Miles Boykin, al secondo anno nella lega, allontanerebbero Bryant da Baltimore.

La vicenda più spinosa rimane senza dubbio quella di Earl Thomas III. La safety proveniente dall’Università del Texas ha fatto parlare di sé a causa dell’allontanamento dal Camp, avvenuto dopo aver rifilato un pugno al compagno Chuck Clark. Dopo un paio di giornate di riflessione, la dirigenza ha preso il provvedimento più duro possibile, rescindendo il contratto di Thomas. Il lato della medaglia su cui i Baltimore Ravens hanno preferito concentrarsi, è stato l’alleggerimento di circa 15 milioni sul salary cap. Nonostante i problemi comportamentali che frequentemente lo accompagnano, una star del calibro di Earl Thomas non può certo passar inosservata nel mercato NFL, all’interno del quale si sta già parlando di un possibile approdo ai Dallas Cowboys.

Questo il post -immediatamente cancellato- di Thomas dopo esser stato escluso dagli allenamenti della squadra. A nulla sono valse le spiegazioni della safety, tagliato dai Ravens poche ore dopo.

Ravens tra i favoriti

Baltimore -tralasciando gli imprevisti- si presta a vivere una stagione potenzialmente straripante nella NFL. Il gioco di corse che li ha visti dominare la scorsa regular season, sarà ancora una volta il filo conduttore degli attacchi di coach Harbaugh, magari con qualche arma segreta in più in termini di lancio. Dopo aver vissuto sulla propria pelle la delusione scottante dei Playoff, Lamar Jackson dovrà caricarsi sulle spalle i suoi Ravens, questa volta cercando di non farsi schiacciare dal peso delle aspettative e della pressione. Due sono gli interrogativi che tutti i tifosi neroviola vorrebbero impazientemente scoprire: riuscirà Baltimore a dominare ancora l’AFC? E soprattutto riuscirà a portare la stessa spietatezza nell’offseason? Se a queste domande verranno date risposte affermative, possiamo prevedere che il Lombardi non andrà molto distante dal Maryland.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.